Il percorso evolutivo dell'interconnessione ottica del Data Center di nuova generazione

Data: 2019-07-30 Autore: Gigalight 10076 tag: NGDC , Banca dati , aggiornamento della rete , 100G , 200G , 400G , PAM4

In qualità di innovatore globale del design delle interconnessioni ottiche, Gigalight si impegna a fornire ai clienti soluzioni di interconnessione ottica ad alta velocità progettuali e convenienti. Profondamente immerso nel campo delle interconnessioni ottiche da oltre un decennio, Gigalight ritiene che il percorso di aggiornamento per le interconnessioni ottiche dei data center di prossima generazione dovrebbe essere da 100G a 200G, e quindi a 400G. Solo gli aggiornamenti e le transizioni tecnologiche così fluide sono conformi alla legge dello sviluppo del mercato.

Da 100G a 400G, l'architettura di rete del data center dovrebbe essere prima aggiornata all'architettura 200G SR8 / PSM8 più conveniente (8x 25G NRZ), quindi alla prima generazione 400G architettura di rete-400G PSM8 / FR8 (8x 50G PAM4); e finalmente alla seconda generazione 400G architettura di rete-400G DR4 / FR4 (4x 100G PAM4). Tra questi, la rete 200G (8x 25G NRZ) adotta il chip elettrico e il dispositivo ottico 25G NRZ maturi, che ha la stessa densità di porte della rete 100G, ma la larghezza di banda è raddoppiata, il che riduce efficacemente il costo di trasmissione. Inoltre, la catena industriale di chip optoelettronici e dispositivi ottici 25G NRZ è relativamente matura e anche i relativi interruttori e prodotti di moduli ottici sono più facili da sviluppare (rispetto a 50G PAM4), il che può aiutare il data center a realizzare rapidamente l'implementazione commerciale di reti 200G.

Il percorso evolutivo dell'interconnessione ottica del Data Center di nuova generazione

Al momento, alcune aziende ritengono che l'architettura di rete del data center debba essere aggiornata direttamente alla seconda generazione 400G, vale a dire il 400G DR4 / FR4, quindi si stanno affrettando a introdurre Single Lambda 100G (100G PAM4) o 400G (4x 100G PAM4) moduli ottici. Tuttavia, questi moduli ottici richiedono componenti ottici costosi, inclusi i modulatori fotonici al silicio, EML laser e DSP chip di correzione degli errori. Gigalight ritiene che sia troppo presto per distribuire il 400G Architettura di rete DR4 / FR4 nel data center, perché il 400G Prodotti DR4 / FR4 basati su Single Lambda 100G PAM4 DSP è probabile che la tecnologia sia fuori dal limite di Shannon, ma il 400G I prodotti PSM8 / FR8 basati sulla tecnologia PAM50 4G hanno maggiori probabilità di soddisfare le aspettative di ricerca e sviluppo. La prima generazione di 400G rete (8x 50G PAM4) è più facile da commercializzare perché adotta 8 canali di chip optoelettronici di linearità 25G e relativi dispositivi ottici coerenti con la rete 200G, tranne per il fatto che la tecnologia di modulazione PAM4 viene utilizzata per ottenere una larghezza di banda raddoppiata, ed è subito dopo 200G NRZ rete nel percorso di aggiornamento della rete del data center.

Il percorso evolutivo dell'interconnessione ottica del Data Center di nuova generazione

L'aggiornamento della rete del data center dovrebbe seguire le regole del mercato e non esiste una scorciatoia verso il cielo. Gigalight segue le regole del mercato e i prodotti 200G (8x 25G NRZ) preferiti per i clienti dei data center sono stati convalidati dai clienti dei data center nordamericani. Con progettazione e verifica complete in R&S, Gigalight ora offre una soluzione di interconnessione ottica 200G completa e affidabile (inclusa la serie 200G 4x 50G PAM4) con i seguenti vantaggi chiave in una transizione graduale a 400G:

  • Basso consumo energetico. Con le ottiche 25G NRZ esistenti, il consumo energetico è di soli 4 watt, mentre i moduli ottici si basano su DSP CDR la tecnologia può essere da 2 a 3 watt più alta. In questo caso, il risparmio da 2 a 3 watt per modulo ottico 200G è molto vantaggioso per ottimizzare l'OPEX e l'efficienza di raffreddamento.
  • Bassa latenza. Prestazioni eccellenti in alcuni scenari applicativi speciali come High Performance Computing (HPC) e High Frequency Trading (HFT).

L'8x 25G NRZ riduce la complessità e la difficoltà di progettazione del modulo ottico 200G ed evita il costo di sviluppo e il costo del materiale del difficile DSP. A un livello di mercato più ampio, i moduli ottici 100G sono maturati ed è stata stabilita l'integrazione dei componenti. Allo stesso modo, i moduli ottici 200G formeranno anche una struttura dei costi simile ai moduli ottici 100G nei primi anni prima di entrare nel mercato, seguendo la curva dei costi al ribasso. A causa dell'ulteriore standardizzazione e automazione dell'integrazione dei componenti e della produzione di massa, i moduli ottici 200G dovrebbero raggiungere una struttura dei costi paragonabile agli odierni moduli ottici 100G. GigalightLa svolta nella tecnologia del packaging ottico consente di aumentare la densità, consentendo alle reti 200G di essere implementate commercialmente ed economicamente!

Il percorso evolutivo dell'interconnessione ottica del Data Center di nuova generazione

Chi Siamo GIGALIGHT

GIGALIGHT è un innovatore globale di design di interconnessione ottica che progetta, produce e fornisce ricetrasmettitori ottici, cavi ottici attivi e moduli ottici coerenti per rete di data center, rete wireless 5G, rete di trasmissione ottica e rete di trasmissione video. L'azienda sfrutta i vantaggi del design esclusivo per fornire ai clienti dispositivi di rete ottici one-stop economici.